A Danilo 2017-09-04T14:06:49+00:00

A Danilo

Caro Danilo,

foto danilo

vogliamo salutarti così, increduli nell’apprendere la notizia,  raccontando a tutti, perché è giusto che sia così, che ragazzo eccezionale fossi, quali straordinari successi  ti avrebbe riservato la vita, perché l’impegno, la totale abnegazione per tutto quello che facevi, la serietà, lo studio, la passione non potevano non premiarti facendoti ottenere, per merito, ruoli importanti.

Sei stato un grande amico per  l’Associazione Vivere Gessopalena,  per il nostro paese e per tutti noi.

La Manifestazione Mongolfiere nella Majella Orientale ti ha visto al nostro fianco fin dal suo nascere, grazie ai tuoi preziosi consigli, al vulcano di idee che ti hanno sempre contraddistinto, alla sicurezza tipica del tuo carattere, all’affidabilità, perché assegnarti  un compito era la certezza della sua riuscita. Per giorni e giorni, l’anno passato, sei venuto a Gessopalena ad aiutarci, prima durante e dopo la manifestazione. E se sorgeva un problema non ti sei mai tirato indietro, imperterrito al nostro fianco, a fronteggiarlo .

Non era tua dovere. Tu eri di Palombaro, paese in cui ricoprivi ruoli importanti nell’Amministrazione Comunale e nell’organizzazione di eventi conosciuti in tutto l’Abruzzo. Eppure lo hai fatto, per amicizia. E noi sempre ti ricorderemo così: un nostro generoso e grande amico. Non hai mai voluto accettare nessun compenso per tutto l’aiuto che ci hai dato. Chi lo avrebbe fatto? Solo tu Danilo, che sei sempre stato un ragazzo altruista, nobile nell’animo.

In prima fila in molti eventi del territorio, non solo nella logistica, nella realizzazione, nella progettazione, ma anche nel lavoro più duro, nel trasportare le panche, i tavoli i viveri. Al fianco di tutti. Fin da quando eri un ragazzino.

Anche quest’anno ci hai aiutati.

Eppure mentre in questi giorni ci aspettavamo di vederti camminare nel mercatino, con gli amici,  tra gli stands, mentre ti pensavamo al campo sportivo a salutare i piloti che avevi conosciuto l’anno passato, ci è arrivata la telefonata che mai ci saremmo aspettati di ricevere che ci informava della notizia che mai avremmo voluto sentire. Com’era possibile che ci avessi lasciati? Così, inaspettatamente. A soli 29 anni, nel pieno della gioventù. Non era possibile che la morte si fosse portata via la vita di un ragazzo così straordinario, la tua…

E così quel pomeriggio, guardando le mongolfiere che volavano libere nel cielo, abbiamo tutti immaginato  il tuo viso sorridente e rassicurante. E il blu dei tuoi occhi si è unito all’azzurro del cielo. Ci piaceva immaginare che mentre salivi alla casa del Padre ci fossi venuto a salutare, in un soffio di vento che ha protetto e fatto volare questi giganti colorati dell’aria. Perché tu eri un ragazzo allegro.

Ci stringiamo al dolore dei tuoi genitori, di tutta la tua famiglia, di tua sorella Monia, di tuo cognato Sergio e della tua fidanzata Ilenia, nostri cari amici.

Ti ricorderemo sempre con affetto Danilo.

L’associazione Vivere Gessopalena